Assegni per ragazze madri, assegni primo figlio, assegni per la maternità





Nel nostro paese si può avere un assegno di maternità (a cui hanno diritto tutte  le mamme che non lavorano) per figlio. L’assegno è  da chiedere al comune di residenza entro e non oltre 6 mesi dalla nascita del bimbo: tuttavia l”assegno viene concesso se il calcolo della situazione economica (ISEE) lo consente e se la madre, l’affidataria preadottiva o l’adottante senza affidamento non ha fruito anche dell’indennità di maternità o ne ha fruito in misura ridotta. L’assegno infatti può essere dato anche alla mamme che stanno per adottare o ricevere in affido un bimbo. Solitamente le cifre cambiano a seconda del comune, conviene perciò informarsi direttamente allo sportello dedicato della propria città.

Purtroppo sono un tasto dolente gli aiuti per le ragazze madri: anche in questo caso le situazioni variano secondo le province. La richiesta per il contributo economico per i minori riconosciuti da un solo genitore è da fare ovviamente  presso il  proprio comune di residenza. E’ da sottolineare che i sussidi per le ragazze madri sono abbastanza bassi: se queste persone si trovano in gravi condizioni economiche possono però  rivolgersi ai Servizi Sociali del Comune di residenza.

Le agevolazioni previste dai servizi sociali per le ragazze madri sono:

  • aiuto nella ricerca di una sistemazione in casa famiglia per il periodo di gravidanza e per la fase successiva alla nascita del figlio;
  • sussidio economico per il periodo successivo alla nascita del figlio;
  • se in possesso del permesso di soggiorno e non si ha nessun sostegno economico della maternità  si può chiedere al proprio Comune di residenza un piccolo assegno, per un periodo massimo di cinque mesi;
  • se si stanno versando i contributi per la tutela previdenziale della maternità oppure sono stati versati in passato per un certo periodo, ci si può rivolgere all’INPS per chiedere un assegno di maternità (entro 6 mesi dalla nascita);
  • le ragazze madri possono avere facilitazioni per inserire il bambino nell’asilo nido.